News

Il varo della gondola del Seicento realizzata in Certosa

Il varo della gondola del Seicento realizzata in Certosa

 

Il mestiere del Maestro d’Ascia e’ un patrimonio di conoscenze da salvaguardare per tramandare alle generazioni future un mestiere artigiano vitale e ricco di prospettive: grazie al corso circa il 60% degli oltre 80 partecipanti delle varie edizioni lavora stabilmente nei cantieri nautici cittadini, mentre due giovani hanno aperto due nuovi cantieri, a riprova del fatto che la conservazione delle attivita’ artigianali porta a Venezia lavoro e nuovi imprenditori, preservando cosi’ la vivibilita’ del centro storico dalla monocultura turistica.

 

Il Corso per la progettazione e costruzione di barche in legno e’ una scuola sperimentale che ha sede nell’Isola della Certosa, presso il Polo nautico Vento di Venezia. Ogni corso ricostruisce ogni anno un’imbarcazione storica; la settima edizione si conclude con il varo di una gondola del XVII secolo, realizzata dagli 11 allievi del corso, guidati dal Maestro d’Ascia Matteo Tamassia su progetto dello storico Gilberto Penzo con la collaborazione di Nicolao Atelier.

 

La gondola del Seicento
Realizzata dagli 11 allievi del corso, guidati dal maestro d’ascia Matteo Tamassia su progetto dello storico Gilberto Penzo con la collaborazione di Stefano Nicolao che ha disegnato e realizzato con tessuti preziosi gli arredi, il felze e i costumi per i gondolieri e i passeggeri, questa gondola che sembra uscita da un quadro e’ frutto di un lungo lavoro di ricerca e della collaborazione di competenze diverse. 

 

La sua ricostruzione e’ un progetto di archeologia navale sperimentale, praticamente inedito in Italia, che ha gia’ visto la ricostruzione nel 1997 della gondola settecentesca, e che si spera continui il prossimo anno con la ricostruzione della gondola rinascimentale, raffigurata nei teleri di Carpaccio e Bellini. Lo scorso anno e’ stato costruito il Topo Chioggiotto l’imbarcazione tipica della Laguna che fa palcoscenico a Venezia allo spettacolo Il Milione di Marco Paolini.

 

La gondola e’ un sistema dinamico che permette a un uomo solo di portare una barca di 11 metri, un oggetto di design dove la forma risponde alla funzione, e ogni elemento risponde a precise esigenze tecniche. Il Maestro d’Ascia e’ l’artigiano piu’ importante del cantiere, colui che sceglie il legno, lo lavora e lo sagoma, che lavora in perfetta sintonia col progettista. Il suo e’ un mestiere che spesso viene definito arte, fatto di profonda conoscenza, grande abilita’ tecnica, esperienza, sensibilita’ ed estrema precisione. 

 

Il progetto della gondola del XVII secolo e’ dello storico Gilberto Penzo, docente del corso, autorita’ assoluta a Venezia per le imbarcazioni tipiche della flotta della Laguna, e si basa su documenti del XVII secolo provenienti dall’Arsenale di Venezia e sulle immagini dell’epoca.

Il Maestro che ha coordinato tutta la realizzazione della gondola e’ Matteo Tamassia, veneziano maestro d’ascia, progettista e scultore del legno con piu’ di vent’anni di esperienza in cantiere, che ha realizzato, restaurato e ricostruito imbarcazioni, forcole, remi, a Venezia e in Europa.

Il ferro da prua, molto piu’ piccolo di quello conosciuto, e’ stato ricostruito sulla base di reperti archeologici e dipinti, e fucinato dal Maestro Alessandro Ervas. Gli arredi delle gondola, il felze e i costumi per i gondolieri e i passeggeri sono stati disegnati e realizzati da Stefano Nicolao dopo un attento studio di documenti dell’epoca e sulle incisioni di Giacomo Franco e Cesare Vecellio.

La gondola sfilera’ per la prima volta in pubblico il 4 settembre 2011 per il Corteo della Regata Storica, portata dalla campionessa del remo Gloria Rogliani, che con la sua Polisportiva Venexiana organizza diverse attivita’ per avvicinare i bambini e i giovani al remo e alla cultura della vita sul mare. E’ alla Polisportiva che verra’ donata la gondola antica, simbolo della ricchezza e delle potenzialità dei mestieri artigiani veneziani.

La gondola del XVII secolo sara’ varata nelle acque della Certosa il 2 settembre, dopo la cerimonia di conclusione del corso.

 

Info
Confartigianato Venezia
Tel. 041 5299270
Fax 041 5299279
www.artigianivenezia.it

Informazioni, dettagli tecnici, immagini:
www.veniceboats.com
matteotamassia.it
www.nicolao.com

 

 

Partners